Us Pallavolo Senigallia: quando Davide sconfigge Golia

Si sono concluse col titolo italiano vinto dalle venete le finali di categoria Juniores di Verona, dove, per la prima volta, era presente anche una società senigalliese, l’US Pallavolo Senigallia, qualificata come campionessa regionale, anche questa prima storica volta per il volley locale.

La Juniores del Banco Marchigiano Miv ha chiuso al 13° posto, vincendo le due partite per il piazzamento dopo aver perso, in un girone difficilissimo, le tre gare del girone di qualificazione.

“Siamo partiti con questo percorso tre anni fa “ afferma l’allenatore Roberto Paradisi “abbiamo parlato ai genitori e ci eravamo detti che in tre anni potevamo arrivare alle fasi finali regionali, abbiamo fatto molto di più.

La nostra società punta sul vivaio e sul  settore giovanile, le risorse vengono investite prevalentemente lì. Non prendiamo atlete di altre società, lavoriamo con le ragazze che abbiamo cercando di arrivare, dal punto di vista sportivo,  più avanti possibile e coinvolgendole  non solo in un percorso di crescita sportivo ma anche umano.

È stato un percorso durissimo, colmo di allenamenti per le ragazze.

Per questo, parliamo di Davide che sconfigge Golia. Ci siamo trovate, sia a Verona ma anche nelle finali regionali, davanti a squadre che avevano grandi atlete.

La forza del gruppo è che non abbiamo individualità, abbiamo sempre spiegato durante tutto il percorso che l’individualismo nella pallavolo è un nemico  e che bisogna lottare prima di tutto contro i propri limiti ma soprattutto contro la paura di non riuscire a fare certe cose.”

Continua Paradisi “Quando abbiamo vinto la finale regionale le ragazze erano quasi incredule, adesso vedo che hanno negli occhi una sensazione  quasi eterea. Abbiamo giocato contro Novara, la più bassa era 1.86. Sono squadre formate per vincere, vedere le nostre atlete entrare in campo e giocare punto a punto senza paura ci ha dato la prova che questo percorso le ha portate ad avere fiducia in loro stesse e nelle loro possibilità.

La nostra pallavolo è estremamente tecnica, a parte i primi tre set del torneo, poi sono riuscite a rompere il ghiaccio ed hanno espresso una bella pallavolo ricevendo i complimenti da tanti.

Questa sensazione di festa che abbiamo vissuto durante questi giorni può essere evidenziata dalla carbonara a mezzanotte che ci siamo preparati la prima sera  nei bungalow messi a disposizione dall’organizzazione. Il festeggiamento del primo giorno, insieme alle più grandi d’Italia”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: