SERIE C MASCHILE , LE NEWS DELL’UNDICESIMA GIORNATA

Travaglini Pallavolo Ascoli

Serie C Regionale Maschile  – Girone A

Tecnosteel Montecassiano 3-0 Volley Game T-trade Group

25/18 25/23 25/17

La Tecnosteel torna al successo con un netto 3 a 0 nei confronti di una non irresistibile Falconara. Buona la prestazione dei padroni di casa grazie soprattutto ad un efficace cambio palla; con un ottima ricezione, Oprandi riesce ad innescare tutti i suoi attaccanti che a loro volta si fanno trovare pronti. Nel secondo set gli ospiti provano a ribaltare l’inerzia del match ma alla fine la spunta il Montecassiano grazie ad una maggiore concretezza nei momenti decisivi. Buono l’arbitraggio.

Arbo Borgovolley Fano 1-3  Bertuccioli G. Real Bottega Volley

25/11 13/25 25/27 21/25

Bellissima e importantissima vittoria per la classifica per i ragazzi di Marco Romani ed il suo staff che raccolgono, finalmente, una  vittoria in trasferta con una signora squadra come quella del Borgovolley.
Proprio i padroni di casa si erano aggiudicati nettamente il primo set, portandosi in vantaggio, poi la risposta dei nostri di Bottega non si è fatta attendere, il secondo parziale è un monologo, questa volta tutto di matrice Real Bottega. Pareggiati i conti, si va così al terzo set, dove le squadre combattono punto a punto per tutta la durata del parziale, ma questa volta come aveva chiesto proprio il coach Marco Romani nell’andata di Coppa Marche, i canguri rimangono concentrati fino alla fine e vincono portandosi in vantaggio.
Il quarto e ultimo set, è un’altra avvincente battaglia, dove i ragazzi di casa cercano con ogni mezzo di tenere testa agli ospiti; ma oggi, set e gara prendono la direzione di Bottega, che riesce nell’impresa di vincere con una formazione che sicuramente merita molto più di quanto recita la sua classifica.

Frezzotti Trasporti S.r.l. 3-0 Terra Dei Castelli Volley

25/19 25/21 25/20

Belvedere O.se – Ancora una partita a ranghi ridotti (6 giocatori + libero)  per la Frezzotti, ma contrariamente a quanto successo a Falconara si è assistito ad una partita valida agonisticamente vinta meritatamente dalla formazione locale al cospetto di un Agugliano che ci ha provato fino alla fine.Primo set con le squadre che procedono appaiate nel punteggio solo nelle battute iniziali, poi i locali attenti a muro e in difesa si procurano le occasioni per un efficace contrattacco e si aggiudicano il set (25/19). Secondo set con le formazioni appaiate nel punteggio (19/18) poi nelle battute finali i locali con una buona gestione del servizio che mette in difficoltà la ricezione ospite, incrementano il vantaggio e si aggiudicano il set 25/21.
Il terzo set vede gli ospiti più aggressivi e determinati che si portano subito avanti ed incrementano progressivamente il vantaggio (12/17). Praticamente la partita finisce qui. Ancora il servizio risolve la situazione a favore dei locali che recuperano subito lo svantaggio (18/18) e sullo slancio non lasciano più l’iniziativa agli ospiti fino alle battute finali e si aggiudicano il set (25/20) . Discreto l’arbitraggio.

TERRA DEI CASTELLI VOLLEY – DE NICOLO, D’ANGELO, FULGENZI, CANCELLIERI, PIERALISI F., GAETANI, PASQUINI, CARUSO, PIERALISI N., SALATI, BALLARINI (L). ALL. SCIATI
AUTOTRASPORTI FREZZOTTI – MONTANARI, BARTOLINI, ANSELMI, CASAVECCHIA, GIARDINIERI, TIRANTI, VITALI (L). ALL. BADIALI, BARI.

Arbitro – Salvemini M.

Virtus Volley Fano 2-3 Coal Cucine Lube Civitanova

25/21 14/25 25/18 22/25 11/15

Nella tana della Trave si interrompe la striscia positiva di vittorie per mano della Coal Cucine Lube Civitanova in una partita molto equilibrata e combattuta dove i Virtussini, più determinati prevalgono nel primo e nel terzo parziale per poi subire il rientro degli avversari nel secondo, vinto dagli ospiti con 11 punti di vantaggio e  nel quarto perso per tre lunghezze. Nel tie break, dopo il cambio campo sul 6-8, una Coal più concreta prende un ulteriore vantaggio; i padroni di casa tentano il recupero ma non trovano la giusta lucidità per ribaltare le sorti dell’incontro.
Coch Angeletti non nasconde il rammarico ma comunque resta soddisfatto del lavoro di squadra e guarda al punto importante conquistato che tiene i Boys di casa Virtus ancora in vantaggio di 4 lunghezze, con una partita in meno, sulle dirette inseguitrici.

Serie C Regionale Maschile  – Girone B

Happy Car Rsv 3-1 Sios Novavetro

25/21 22/25 25/21 26/24

Sfida non per deboli di cuore quella vista al PalaCurzi: la prima della classe San Severino che scende in Riviera per difendere il primato conquistato grazie alla indiscutibile continuità di prestazioni. Ad attenderli una Riviera Samb Volley ferita nell’orgoglio che aveva dovuto abdicare sabato scorso dopo una brutta prestazione alla ripresa del campionato. Sestetti pressoché invariati rispetto alla gara di andata che aveva visto i rossoblù espugnare il palazzetto di San Severino con il risultato di 3 a 1.

Buona la partenza dei locali che impongono subito pressione dei 9 metri e grazie alle tante soluzioni in fase offensiva a metà parziale impongono il break decisivo con il set che si conclude sul 25 a 21. Reazione degli ospiti che non si fa attendere: coach Pasquali striglia i suoi che con i colpi del solito Marinozzi riportano in parità il computo dei set. È altrettanto, veemente la risposta dei ragazzi di coach Netti che con un “Bomber” Corsi sugli scudi e con la sempre sapiente regia di capitano Oddi riportano il vantaggio in casa RSV. Il quarto parziale si gioca punto a punto fino al termine quando è ancora Bomber Corsi “a togliere le castagne dal fuoco” siglando in attacco il punto del 25 a 24 per poi andare in battuta e conclude con il più difficile degli ace il parziale e l’incontro. Lo scettro di prima della classe torna dunque in mano ai ragazzi del presidente Bianconi.

Il commento di coach Netti: “Una gara importantissima visto lo scontro diretto e la sconfitta di sabato scorso. Siamo riusciti a ripetere quanto fatto all’andata, e siamo chiaramente soddisfatti del risultato e della vetta. Degne di nota le prestazioni del rientrante Cruciani e del redivivo Lampa tra i locali, mentre tra gli ospiti oltre al già citato Marinozzi, ottima la prova anche di capitan Rizzuto. Ora siamo attesi ad un finale di Regular Season pieno di insidie, a partire dalla trasferta di sabato prossimo a Macerata, campo nel quale proprio San Severino aveva subito l’unica sconfitta escluse le due contro di noi. Prima però, un altro impegno nei quarti di Coppa Marche, giovedì sempre in trasferta, sul campo tricolore dell’Eurosuole Forum a far visita alla cantera della Lube Civitanova campione d’Italia in carica. Ne vedremo delle belle”.

Happy Car RSV: D. Cameli, M. Cameli, Cicchi, Corsi, Cruciani, De Gregoriis, Di Salvatore, Di Tommaso, Ignazi, Lampa, Marcatili, Oddi, Panella, Paoletti (All. Netti)
Sios Novavetro: Amici, Belardinelli, Boldrini, Ferrara, Giorgi, Marinozzi, Muscolini, Plesca, Rizzuto, Rominelli, Sabbatini, Vita (All. Pasquali)

Aurora Volley Appignano 3-1 Banca Macerata

25/23 20/25 25/23 25/21

L’Aurora vince la delicatissima sfida contro la Banca Macerata consolidando la 4°posizione in classifica, ma perde per infortunio Marco Ciccalè!

L’Aurora parte forte e con Ciccale e Serafini molto ispirati in attacco prende subito un buon vantaggio, ma sul 22-16 quando il set sembrava orami chiuso, i locali incappano in errori a ripetizione che permettono a Macerata di recuperare fino al 24-23, ma un errore in battuta dell’opposto Paolucci consegna il primo set all’Aurora 25-23. Nel secondo parziale le due squadre giocano punto a punto fino al 20 pari, ma un passaggio a vuoto in ricezione e due muri punto degli ospiti permettono alla Banca Macerata di vincere il set 25-20 e pareggiare il conto dei set.

Terzo set giocato ad elastico da entrambe le formazione, I ragazzi di mister Nardi fanno subito il break e si portano avanti 10-4, poi lo subiscono e Macerata ribalta tutto portandosi sul 19-15, l’Aurora con pazienza e determinazione recupera fino al 23 pari, un errore in battuta di Macerata consegna il set ball ai ragazzi di mister Nardi, che difende la giocata degli ospiti e nel contrattacco Ciccalè si fa male ed è costretto ad uscire;  punto da rigiocare, e sulla rigiocata Macerata sbaglia e consegna il parziale ai locali che si portano in vantaggio 2 set a 1
Anche nel quarto set l’Aurora si porta subito avanti 8-3, Macerata recupera pareggiando sul 14-14, ma Bravi e compagni memori di quanto accaduto nel set precedente non fanno sconti e chiudono il set 25-20 a proprio favore conquistando 3 punti meritati.

Travaglini Pallavolo Ascoli 3-0 Montegiorgio Volley

25/20 25/15 25/14

La Travaglini torna tra le mura amiche dopo più di due mesi, decisa a rincorrere l’obiettivo play off.
Coach Conti deve rinunciare al palleggiatore Galantini (egregiamente sostituito da Mazzocchi) e scegli dare fiducia a Fabiani nel ruolo di centrale al posto di Accorsi, non al meglio della forma.
Partono bene gli ascolani nel primo set con una condotta di gara molto accorta. Gli ospiti provano a controbattere punto a punto fino al 20-18, quando la Travaglini accelera aggiudicandosi il set.
Nel secondo set la Travaglini continua nel suo gioco ordinato ed efficace, mentre Montegiorgio non trova il modo di opporre resistenza. Gli ascolani prendono fiducia del risultato e del gioco espresso e continuano ad inanellare punto su punto, con gli attaccanti che non trovano difficoltà a scardinare la difesa ospite
Anche nel terzo set si assiste ad un monologo della squadra ascolana, dove nel frattempo si è ben inserito il giovanissimo Vagnoni, utilizzato da opposto. La timida reazione degli ospiti si infrange sul libero Porfiri in buona condizione, e gli ascolani si aggiudicano con merito la partita.

F.e.a. Telusiano Volley 3-2 Volley Macerata

25/20 25/22 29/31 19/25 15/4

La partita per il Volley Macerata inizia con il sestetto Corradini-Sigona, Meschini-Gigli, Singh-Bussolotto e Palombarini libero. Non è una partita semplice e lo si vede subito. Primo set caratterizzato da tanti errori in casa maceratese e questo aiuta la FEA Telusiano Volley a portarsi in vantaggio 25-20. Coach Cacchiarelli prova la carta Aguzzi titolare al posto di Sigona, nel secondo set. Il parziale va avanti con le squadre appaiate ma il guizzo finale è ancora di Monte San Giusto che vincendo 25-22, si porta sul 2-0. C’è bisogno di una reazione e i giovani biancorossi si scrollano di dosso la tensione, creando un bel gioco che permette di vedere un set molto combattuto, alla pari, dove un dettaglio può fare la differenza e questo arriva con l’ace di Sigona che aiuta i suoi ad accorciare le distanze, con il parziale di 29-31. Il quarto set è tutto di targa Volley Macerata, che si impone in tutti i fondamentali, portando la partita al tie-break con un 19-25. I primi punti del quinto set fanno ben sperare i ragazzi di Cacchiarelli che vanno 0-2, poi però il black-out dovuto al turno in battuta di Giorgi per la squadra di casa che ribalta tutto portando il risultato sul 8-2, da qui non c’è più niente da fare ed il match si chiude 3-2 per i sangiustesi (15-4).

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: